No Volveré

Quando lontano ti troverai da qui,
quando mi vorrai nel tuo cammino
non troverai un ricordo di me
e non avremo un amore vicino.

Te lo giuro che non tornerò
anche se mi distruggo la vita,
se in passato con follia ti amai,
da quest’anima ormai sei partita.

Non tornerò
te lo giuro per Dio che mi guarda
te lo dico piangendo di rabbia:
non tornerò!

Non mi fermerò
fino a che il pianto mio abbia formato
un ruscello di oblio distratto
dove il ricordo tuo annegherò.

Fummo nubi che il vento spostò,
fummo pietre che han sempre sbattuto,
gocce d’acqua che il sole asciugò
e le sbornie di chi ha già bevuto.

Nel treno dell’assenza me ne vado,
il mio biglietto è soltanto di andata,
quello che hai già di me te lo do
ma mi tengo i baci che hai dato.

(Manuel Esperón y Ernesto Cortázar)
traduzione: Julián Corradini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.