VIDEO

Julico Promo 2018

Chissà se sarai lì

La Verdad - JuliCo - Sos

Quello che Rimane - JuliCo - Sos

Julico – tango italiano

Julico - Uno - TANGO ITALIANO

Julico - TANGO ITALIANO

Video Live e Interviste

Julico - La Terapia Latina - PROMO

Julián Corradini \"JULICO\" - Rai Italia International -

Con Juli narrai di…

Nei giorni a Barcelona, la settimana scorsa, mi è capitato spesso di sentire questa vecchia canzone argentina, sempre per caso, ma il caso non esiste. Potrei raccontarvi della musica, di alcune persone straordinarie, degli incontri, delle stradine del Born, del mare, del perché non ho dormito, della bellezza che c’è dentro ogni respiro viaggiatore, ma preferisco dare una mia modesta traduzione di questa canzone che è una poesia, delle cose semplici, che danno la nostra

Alla nostra sinistra l’uomo col cappello di paglia, canottiera e braccia forti guarda alla sua sinistra, probabilmente i due personaggi che parlano in fondo. Quello con la tuba guarda l’altro, che probabilmente guarda i due tizi sulla destra che guardano e braccano, senza mezzi termini, la signorina col guanto nero, che probabilmente guarda il tavolo vicino a lei, dove il giovane di profilo coi baffi e senza cappello guarda la ragazza col fiore sgargiante in

Martedì di fine giugno a Roma, mezzogiorno, caldo umido, turisti, mezzi affollati. Piazza Navona -stranamente un po’ di venticello, caldo -, mi perdo nel bizzarro silenzio di una stradina, quasi un vicolo, che porta al Chiostro del Bramante. Non c’è nessuno in quei metri e per un attimo dimentico di essere nel centro di una metropoli. Entro. Un quadrato, con una geometria chiara. Un posto armonioso, definirei pari, così come a prima vista i numeri

¿Hace falta que te diga, que me muero por tener algo contigo? ¿Y es que no te has dado cuenta, de lo mucho que me cuesta ser tu amigo? Ya no puedo acercarme a tu boca, sin deseártela de una manera loca. Necesito controlar tu vida, saber quién te besa y quién te abriga. ¿Hace falta que te diga, que me muero por tener algo contigo? ¿Y es que no

La historia del mundo quién la escribirá? Algo tan profundo, más que todo el mar? Van pasando siglos, sigue todo igual, las páginas del libro corren sin parar. Son historias pequeñas las que cuentan de hambre y de amor, ojos simples me enseñan a ver muerte, vida, dolor y que La verdad se escapó, la verdad se escondió. La verdad se nos fue, la verdad yo no se. La raíz