Facebook:

Canzone-Non-mi-toccate-Maradona-per-favore-2020

Non mi toccate Maradona per favore

Il brano

Perché per un argentino, Diego Maradona è come la bandiera, è come l’argento, come il tango.
È una carta d’identità.
Come dice il mio amico poeta Antonio Malagrida, siamo tutti fiocchi di neve che cadono sulla sabbia e si sciolgono, ma Maradona è un fiocco che lascia il segno.
Proprio con lui ho scritto, tempo fa, una canzone che si chiama “Non mi toccate Maradona per favore”.
Sta nell’album che sto ultimando, e che uscirà tra pochi mesi.
Speravo di fargliela ascoltare, ma purtroppo non ho fatto in tempo.

Maradona

Maradona è quello che nella stessa partita ha fatto il gol più bello e il più brutto della storia. Perché? Per dare un calcio nel culo all’Inghilterra.
Con una partita di pallone ha vendicato un’intera nazione, che aveva -pochi anni prima- perso una guerra.
E’ quello che dentro e fuori dal campo ha saputo dire soltanto la verità, vivendo sempre in modo sincero, senza filtri, senza mai scendere a compromessi, con nessuno. Neanche con le sue debolezze.
Quando è arrivato a Napoli c’erano 80mila persone ad aspettarlo allo stadio.
Quando se n’è andato non c’era nessuno.

Testo

🇮🇹
NON MI TOCCATE MARADONA PER FAVORE
Ha dipinto con un pallone
ha parlato con libertà
ha obbedito alla ribellione
la sua verità

Prepotente come un cialtrone
ma la storia lo assolverà
presidente senza poltrone
in ogni città

Conta la scarpa l’amore la maglia che indossi
ma anche coraggio, fortuna e la mano de Dios.
Contano eccome le invidie, le tattiche e i soldi
ma libero in campo dimentica tutto in un gol.

Tu suona, ma non toccarmi Diego Maradona!
Cuore di Napoli, Baires e Barcelona
non mi toccate Diego Maradona,
Non mi toccate Maradona per favore
Non mi toccate Maradona…

Lo spettacolo è un’emozione
che la gente non scorda mai
la rivincita di una nazione
che sa ridere, che sa piangere

Più del calcio, come una canzone,
è una carta d’identità
come il tango, l’argento, la Bombonera,
come il bianco e il celeste della bandiera

Conta la scarpa l’amore la maglia che indossi
ma anche coraggio, fortuna e la mano de Dios.
Contano eccome la coca e il profumo dei soldi
ma libero in campo dimentica tutto y adiós

Tu suona, ma non toccarmi Diego Maradona!
Cuore di Napoli, Baires e Barcelona
non mi toccate Diego Maradona,
Non mi toccate Maradona per favore

Non mi toccate Maradona por favor.

(Julian Corradini, Antonio Malagrida)

Maradona

🇦🇷
NO ME TOQUEN A MARADONA POR FAVOR

Pintó con una pelota
habló con libertad
obedeció a la rebelión
su verdad

Tan poderoso como un sinvergüenza
pero la historia lo absolverá
presidente sin sillón
en cualquier ciudad

Es importante el botín, el amor, la camiseta que llevás puesta
pero también el coraje, la suerte y la mano de Dios.
Son muy importantes la envidia, las tácticas y la guita
pero libre en una cancha se olvida de todo en un gol.

Vos tocá (tu música)… ¡pero no me toques a Diego Maradona!
Corazón de Nápoles, Buenos Aires y Barcelona
no me toquen a Diego Maradona,
No me toquen a Maradona, por favor.

El espectáculo es una emoción
que la gente nunca olvida
la revancha de un país
que sabe reír, que sabe llorar…

Más que el fútbol, como una canción,
un documento de identidad
como el tango, la plata, la bombonera,
como el blanco y el celeste de la bandera

Es importante el botín, el amor, la camiseta que llevás puesta
pero también el coraje, la suerte y la mano de Dios.
Son muy importantes la coca y el perfume del dinero,
Pero libre en la cancha se olvida de todo y adiós

Vos tocá (tu música)… ¡pero no me toques a Diego Maradona!
Corazón de Nápoles, Buenos Aires y Barcelona
no me toquen a Diego Maradona,
No me toquen a Maradona, por favor.

(Julian Corradini, Antonio Malagrida)

Canzone Maradona testo video la mano de dios 10 Homenaje a Diego Maradona

NON MI TOCCATE MARADONA PER FAVORE
2019 © Testo & musiche di Julian Corradini & Antonio Malagrida – All rights reserved

Recorded, mixed & mastered by Cristian Bonato @ Numeri Recording – Coriano (RN) Italy
Voci e chitarre: Julian Corradini
Piano e programmazioni: Cristian Bonato
Bandoneón: Pablo Corradini
Violino e viola: Federico Mecozzi
Tromba: Mattia Zepponi
Percussioni: Rafael Sarmiento e Nickolai Rodriguez Cavanzo – Recorded @ Macondo Studios – London (UK) “Música con Realismo Mágico”